Abate Ciccio
Solimena Francesco (Canale di Serino, Avellino 1657 - Barra, Napoli 1747), attribuito a

Soggetto
Tarquinio e Lucrezia
Tecnica
Olio su tela
Misure
96,5 x 96,1 cm
Anno
1705 - 1710 circa
Scuola
Napoletana
Raccolte di provenienza
Credito Bergamasco
Inventario
CB-00080 01
Notizie storico-critiche
L'opera e` da identificare nella tela gia` di collezione privata esposta presso la galleria Il Carpine di Roma nel 1966 e allora attribuita da Ferdinando Bologna a Luca Giordano, riferimento poi solo in parte accolto da Oreste Ferrari, che la giudica una "rielaborazione, forse con limitati interventi autografi", soprattutto al confronto con il quadro di analogo soggetto – con evidenza il prototipo – oggi presso il Museo di Capodimonte, eseguito da Giordano per Andrea d'Avalos e firmato e datato 1663 (cfr. Ferrari, Scavizzi 1992, vol. I, p. 276, cat. A161). Di tale soggetto storico, che narra l'episodio, trattato da Livio e nei Fasti di Ovidio, del ricatto operato dal prin...
(le schede storico-critiche saranno consultabili registrandosi nella zona login)
Esposizioni
Galleria Il Carpine, Roma, 1966;
"Dalla Banca al Museo. La collezione d'arte del Credito Bergamasco", Bergamo, Accademia Carrara, 1996.