Il Talpino
Salmeggia Enea (Bergamo 1565 circa - 1626)

Soggetto
Diana e Callisto
Tecnica
Olio su tela
Misure
122 x 156
Anno
1615-1620 circa
Scuola
Lombarda
Raccolte di provenienza
Credito Bergamasco
Inventario
CB-00219-02
Notizie storico-critiche
Il dipinto rappresenta un episodio delle Metamorfosi di Ovidio, non senza qualche liberta` interpretativa da parte dell'autore. Contrariamente al racconto ovidiano, nel quale sono le ninfe a smascherare la gravidanza di Callisto, nella rappresentazione di Salmeggia Diana, collocata al centro della composizione e riconoscibile dagli attributi della mezza luna sulla fronte e dell'arco che stringe nella mano sinistra, ordina con un gesto perentorio che vengano tolti i vestiti all'amata ninfa, rea di essersi concessa a Giove e che, per questa sua colpa, tra poco sara` trasformata in orsa dalla gelosa Giunone. La composizione del pittore bergamasco rende bene il clima concitat...
(le schede storico-critiche saranno consultabili registrandosi nella zona login)
Esposizioni
"Collezione Creberg, da Romanino a Ceruti", Romano di Lombardia (Bergamo), Museo d'Arte e Cultura Sacra, 10 maggio-5 ottobre 2008.