Marchioni Elisabetta (notizie a Rovigo nella seconda meta` del XVII secolo), attribuito a

Soggetto
Cesto di fiori su base di pietra
Tecnica
Olio su tela
Misure
77 x 85 cm
Epoca
Seconda meta` del XVII secolo
Scuola
Veneta
Raccolte di provenienza
Banco S. Geminiano e S. Prospero
Inventario
BSG-12
Notizie storico-critiche
Rispetto al suo pendant (BSG-11) questo Cesto di fiori su base di pietra presenta un mazzo di fiori ancor piu` in movimento. Le pennellate veloci e nervose, tipiche di Elisabetta Marchioni ma anche di Margherita Caffi, tratteggiano una ampia varieta` di fiori: rose, tulipani screziati, gelsomini, tuberose, narcisi sembrano danzare nell'aria piu` che trovarsi in un cesto. I fiori sono resi con macchie di colore vivacissime che risaltano sul fondo scuro e monocromo della tela. Un fascio di luce colpisce la base di pietra e mette in rilievo la materia del cesto di vimini. Steli curvi si intrecciano in modo naturale conferendo alla natura morta un ordine quasi casuale, un'imp...
(le schede storico-critiche saranno consultabili registrandosi nella zona login)
Esposizioni
Opera attribuita nella catalogazione precedente alla valutazione del Prof. D.Sedini a Grumer.