Marchioni Elisabetta (notizie a Rovigo nella seconda meta` del XVII secolo), attribuito a

Soggetto
Cesto di fiori su base di pietra
Tecnica
Olio su tela
Misure
77 x 85 cm
Epoca
Seconda meta` del XVII secolo
Scuola
Veneta
Raccolte di provenienza
Banco S. Geminiano e S. Prospero
Inventario
BSG-11
Notizie storico-critiche
Il Cesto di fiori su base di pietra con il suo pendant (BSG-12) e` attribuito a Elisabetta Marchioni, pittrice veneta, attiva a Rovigo alla meta` del XVII secolo. Poche le notizie intorno alla sua vita e al suo lavoro. Il suo nome non compare in documenti se non rodigini e questo potrebbe limitare la sua attivita` alla sola committenza locale. Per la stretta vicinanza dei temi e l'analogia del tocco nervoso, veloce e sfilacciato, le opere della Marchioni sono spesso confuse con quelle della lombarda Margherita Caffi. Il cesto di vimini, reso con pennellate chiare che ne illuminano la materia, e` colmo di fiori variopinti e appoggiato su una pietra scheggiata. I fiori sono...
(le schede storico-critiche saranno consultabili registrandosi nella zona login)
Esposizioni
Opera attribuita nella catalogazione precedente alla valutazione del Prof. D.Sedini a Grumer.