Anonimo

Soggetto
Ritratto del conte Alfonso Carandini
Tecnica
Olio su tela
Misure
117 x 87,9 cm
Epoca
Fine del XVII - inizio del XVIII secolo
Scuola
Emiliana
Raccolte di provenienza
Banco S. Geminiano e S. Prospero
Inventario
BSG-3107
Notizie storico-critiche
Al conte Alfonso Carandini qui effigiato si deve, insieme con il fratello Paolo, il merito di aver commissionato il dipinto dell'albero genealogico di Casa Carandini (BSG-3127). Figlio di Alfonso Carandini senior (si veda il suo ritratto BSG-3125) e di Laura Castelvetro, ricevette il titolo di conte, insieme con il fratello, nel 1664 stesso. Egli nacque probabilmente verso il 1660; comunque era ancora minorenne quando nel 1676 la madre Giulia Lancillotti ricevette a nome dei figli il feudo di Poiago da Francesco II d'Este (Dotti Messori 1997, p. 22). Il duca Francesco II (1660 - 1694) doveva dunque essere circa suo coetaneo, e probabilmente il giovane Carandini apprezzo` ...
(le schede storico-critiche saranno consultabili registrandosi nella zona login)